Domande e risposte - Swansystem

Vai ai contenuti

Menu principale:

Domande e risposte

ISO55001
3 domande a 3 esperti della ISO55000
Gli intervistati appartendono al Comitato ISO PC251 che ha licenziato la ISO55001 Management Systems for Asset Management. Il primo è un Direttore di azienda nel settore farmaceutico, il secondo è VP di azienda di consulenza, il terzo è un Manager di azienda che opera nell'aerospazio 
Come descrivete la nuova ISO55000 - Standard  Asset sui sistemi di gestione?
ISO55000 è un approccio olistico per predisporre le attività che possano fornire il massimo valore per un'organizzazione. 
La norma prevede che un'organizzazione deve avere trasparenza e responsabilità, dal top management fino all'operatore. 
Ciò significa che l'intera organizzazione è responsabile per la cura e la valorizzazione del patrimonio affidato, non solo le funzioni per la gestione dell'affidabilità e della manutenzione.
La norma per i sistemi di gestione degli asset si focalizza sulla creazione di un sistema di gestione che governi le attività di una Organizzazione. 
L'asset management si concentra sulla massimizzazione del valore che un'azienda può realizzare dal suo patrimonio (impiantistico, infrastrutturale e immobiliare). 
Un sistema di gestione degli asset assicura che l'azienda attui la "gestione" per garantire gli obiettivi di business e quindi massimizzare il valore realizzabile da ogni asset.
Lo standard Asset management ISO55000 è un approccio disciplinato per fare gestione patrimoniale.
In primo luogo, abbiamo bisogno di capire il termine "asset management". La maggior parte delle Persone hanno esperienze di manutenzione e sono più interessati alle riparazioni e alle correzioni. L'Asset management è un termine molto più ampio e si occupa di tutto il ciclo di vita dell'asset, non solo per ripararlo quando si guasta. Si tratta di un approccio proattivo di gestione attraverso operazioni, controlli e miglioramenti fino alla fine del ciclo di vita pper ridurre il costo totale di proprietà. Questa norma ISO 55000 aiuta a impostare i processi per gestire tutto questo.
Ci può spiegare i concetti di come questo nuovo standard aiuterà le organizzazioni a fornire valore dai loro asset?
Questo standard consente alle organizzazioni di pensare alle loro attività e come gli asset impattano sugli obiettivi organizzativi. Questo può sembrare ovvio, ma la maggior parte delle organizzazioni acquistano i loro beni e guardano al loro mantenimento come un costo. 
Per cambiare il paradigma viene richiesto alle aziende di rivedere la loro strategia di gestione degli asset, con la valutazione dei rischi come, ad esempio, quando si verificano cambiamenti nel contesto dell'organizzazione (cambiamenti della domanda dei clienti, nuove opportunità di mercato, ecc.).
Un elemento chiave è che questo standard è un "sistema di gestione". Ciò significa che non è uno standard per l'esecuzione o uno standard tecnico. Ci dice inoltre di quali elementi o processi abbiamo bisogno, ma non i dettagli per farlo.
I due maggiori impatti, per la maggior parte delle aziende, sono costituiti:
  • dall'approccio a tutto il ciclo di vita delle attività di gestione 
  • dall'allineamento dell'organizzazione per massimizzare il valore dall'asset.
Molte aziende parlano di gestione del ciclo di vita, ma pochi hanno adottato un "sistema di gestione" per raggiungere questo obiettivo. La maggior parte delle aziende sono ancora organizzate in silos in ​​cui la struttura di ingegneria non condivide le informazioni di progettazione con l'organizzazione operativa e non condivide le informazioni patrimoniali con la struttura  di manutenzione. 
Inoltre, la struttura che si occupa di finanza ha le informazioni (ad esempio il valore atteso del bene) che non condivide con una qualsiasi di queste tre strutture organizzative. Ottenere la certificazione ISO55000 richiederà che questi silos condividano le informazioni.
Che cosa significa Valore? Significa che gli asset producono o forniscono servizi come progettato ad un costo efficace. Esso non può essere raggiunto senza un adeguato sistema o processi ben progettati con la giusta cultura. Uno standard come ISO55000, aiuta a raggiungere questo obiettivo. Questa norma ci impone di istituire un processo che sia strategico, oltre che tattico, si avvicina cioè a gestire le nostre risorse. Essa ci costringe inoltre anche ad avere un terzo occhio, una visione esterna dei nostri progressi o miglioramenti che dobbiamo fare tramite audit di parte terza.
In passato, la maggior parte di noi ha fatto del suo meglio per effettuare la manutenzione al fine di garantire l'ottimizzazione delle attività di produzione. Utilizzando tutti i tipi di strumenti per svolgere efficacemente tali compiti. Ma di solito, abbiamo lavorato in modo isolato per fare il nostro lavoro. 
Credo che un buon processo di gestione degli asset realizzato con principi ISO55000 sia un ottimo approccio.
Quali "prossimi passi" mi consiglia?
Sento che questo standard può contribuire alla trasformazione di una organizzazione. Educare il personale in tutta l'organizzazione, tra cui tecnici, amministrativi e dirigenti può portare ad una svolta. 
Occorre abbattere i silos organizzativi. Sbloccare e allineare la conoscenza all'interno dell'organizzazione diventa un vantaggio per tutti.
Inoltre, confrontare i processi esistenti con lo standard permetterà di sapere (assessment) quanto è già stato attuato in linea con il sistema di gestione degli asset ISO55000.
Questa risposta è facile: prima l'apprendimento. Ogni responsabile di manutenzione e dell'affidabilità deve educare se stesso all'asset management. Normalmente c'è una notevole conoscenza esistente sulla gestione patrimoniale e pertnato occorre raccogliere queste informazioni.
Una volta che i leader di affidabilità e manutenzione si sentono a proprio agio con la loro conoscenza dell'asset management, essi dovrebbero cominciare a condividere tali informazioni con i colleghi e i dirigenti. Una volta raggiunta la comprensione comune di gestione degli asset, l'organizzazione sarà pronta per iniziare il viaggio.

Suggerisco un triplice approccio.
In primo luogo, abbiamo bisogno di guardare le best practice. Dobbiamo trovare quelle aziende che possono mostrarci i benefici ottenuti. 
In secondo luogo, cerchiamo di trovare qualche Esperto che ha già condotto esperienze di questo tipo.
In terzo luogo, abbiamo bisogno di ottenere il supporto dei media per comunicare ciò che stiamo facendo e i risultati attesi.

Nessun commento
 
Torna ai contenuti | Torna al menu